Geova? Chi č Costui?

 

Home

 

  

 

Gčova - [Lat. Medioev. Jehovah (dall'ebr. Yahveh), traslitterazione del n. ineffabile di Dio, rappresentato dal tetragramma YHVH, con l'aggiunta delle vocali di Adonay, letteralmente 'mio Signore'] s.m. Ÿ Nome con il quale, nella Bibbia, si designa il Dio unico di Israele e di tutti i popoli della terra | Testimoni di - , membri, congregazione cristiana che nega la Trinitŕ, respinge l'inferno e attende la restaurazione del regno di Geova.
Dizionario Zingarelli, Zanichelli editore, 1992, '94.

Geova: [lat. mediev. Iehovah (dall'ebr. Iahveh), traslitterazione del n. ineffabile di Dio, rappresentato dal tetragramma JHVH, con l'aggiunta delle vocali di Adonay,
letteralmente 'mio Signore'] Nome con il quale, nell'Antico Testamento, si degna il Dio unico di Israele.
Dizionario Zingarelli, Zanichelli editore, 10° edizione, 1970, p. 736.

Gčova, m. *ebr. JEHOVA. Nome con cui, nell'Antico Testamento, si designa il Dio unico d'Israele.
Dizionario Zingarelli, Zanichelli editore, 1957, 1965.

Gčova s.m. Adatt. it. della forma Jehova di Yahweh, nome ebraico di Dio.Testimone di G., membro di una congregazione religiosa che si considera depositaria della vera interpretazione biblica e attende la restaurazione del regno di Geova.
geovista agg.e s.m. e f. (pl. m. -i) Testimone di Geova; relativo ai Testimoni di Geova. [Der. di Geova]
Dizionario Devoto-Oli, Le Monnier editore, 1990, 2000, '01

Gčova - Nome ebraico di Dio. [dall'ebraico Yahweh]
Jahvč <iavč> (o Iahvč) v. YAHWEH
Yahweh <iahučh> Nome ebraico di Dio, mai pronunciato dagli Ebrei in questa forma, il cui significato secondo la spiegazione biblica (Esodo, III, 14) č: 'io sono colui che sono'
Dizionario Devoto-Oli, Le Monnier editore, 1971, '80

Geova: [Gč-o-va] s.m.- Nome ebraico di Dio.
etimologia : adattamento di ebr. Yahweh
Dizionario Sabatini-Coletti, Giunti editore, 2a edizione, 1999.

Geova: [dall'ebr. Jehova] Dio.
Novissimo Dizionario della Lingua Italiana PALAZZI,
edizione riveduta a cura di G. Folena, p. 596, 1986.

Geova, forma italianizzata dal nome ebr. Yehowah, derivato da Yahweh.
Compact De Agostini 1989.

Yahweh o Iahvč, nome del dio di israele. Il suo significato originario č oscuro e controverso. Considerato nome ineffabile, impronunciabile, era sostituito dall'altro nome divino Adonai. Attribuendogli le vocali Adonai, nella letteratura del testo masoretico durante il Rinascimento, il nome Y. prese la forma Geova o Iehova.
Enciclopedia Generale, De Agostini Editore, 1996.

Jehovah - n. 1. Un nome di Dio nell' Antico Testamento, una traduzione erronea dell'ineffabile nome, JHVH, nelle Scritture ebraiche. 2. (nell'uso cristiano moderno) Dio. Jehovic, agg.
The new Webster's encyclopedic dictionary of the English language, Gramercy Books editore, 1997.

Geova -> Jahveh
Jahveh (ebr.: Yahwéh) Nome proprio di Dio nell'A.T., tradotto il Signore o l'Eterno.
E' generalmente preferita oggi la trascrizione Yahweh (pron. Jahuč), -> Dio.
Dizionario Biblico, Miegge, Caludiana editori, 1992.

Geova -> Dio
Dio - Il Dio d'Israele č chiamato con il suo nome personale piu' che con tutti gli altri nomi messi insieme; il nome non soltanto identificava la persona, ma ne rivelava il carattere.
Questo nome oggi č pronunciato dagli studiosi Yahweh; ma la vera pronuncia del nome ando' perduta durante il giudaismo, quando un superstizioso timore ne impediva
l'enunciazione. Al suo posto si lesse Adonai, "Signore": la combinazione delle consonanti di Yahweh (YHWH) e delle vocali di Adonai (AOA), creo' l'ibrido Jehovah (Geova)
delle Bibbie anglosassoni.
Dizionario Biblico - John McKenzie/Maggioni, Cittadella editrice, 1981.

 


  © Tutti i diritti sono riservati 2004